TAR MARCHE - SENTENZA 01.02.2016 N. 50

Affinchè possa perfezionarsi l'usucapione di un terreno privato in favore della Pubblica Amministrazione sono necessari i seguenti presupposti: A) l’idoneità del bene all’uso pubblico; B) la rispondenza dell’uso a una utilità pubblica generalizzata; C) l’esercizio della signoria sul bene, il disconoscimento di ogni contrario diritto del proprietario, la non riscontrabilità nel proprietario di un atteggiamento di mera tolleranza e la continuità nell’esercizio dell’uso per la durata stabilita dal codice civile ai fini dell’usucapione. Ne consegue che si debba ritenere illegittimo l'atto con cui un Comune ha autorizzato una società ad installare un impianto pubblicitario su un terreno privato, nel caso in cui non sia stato preventivamente ottenuto il consenso del proprietario, a nulla rilevando la circostanza di fatto che la P.A. abbia eseguito alcuni lavori sulla medesima area, trasformandola; tale circostanza, infatti, non è idonea a determinare l’uso pubblico e l’acquisizione dell’area alla proprietà comunale. ...
Leggi la sentenza integrale

Dove siamo

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.