TAR LOMBARDIA - SENTENZA 06.07.2021 N. 1655

In ambito di contratti pubblici, aventi ad oggetto appalti di lavori, deve escludersi che la mera consegna anticipata dei lavori intervenuta a seguito dell'esperimento della gara e della relativa aggiudicazione a favore del concorrente vincitore, possa costituire fonte del vincolo contrattuale tra ditta aggiudicataria e stazione appaltante. Difatti l’art. 32 comma 14 del D.Lgs. n. 50/2016 impone che il contratto sia stipulato con atto pubblico notarile o mediante scrittura privata «a pena di nullità» e la sanzione della nullità esclude che possano esistere forme equipollenti di stipulazione, neppure quella di cui all'art. 1327 del codice civile...
Leggi la sentenza integrale

 

Dove siamo

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.