TAR LIGURIA - SENTENZA 18.02.2016 n. 176

E’ legittima la delibera con la quale un Consiglio comunale ha approvato, ai sensi dell'art. 50, comma 7, del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 (TUEL), gli indirizzi per la disciplina degli orari per l’esercizio delle attività di gioco lecito sul territorio comunale, nonché la conseguente ordinanza con la quale il Sindaco ha determinato l’orario per l’esercizio delle sale da gioco e per il funzionamento degli apparecchi automatici da gioco, limitandolo dalle ore 10,00 del mattino alle ore 23,00 della sera. Infatti il nocumento derivante alla popolazione dall’uso degli apparecchi da intrattenimento del tipo “slot machine” è nozione di fatto che rientra nella comune esperienza, e correttamente il Comune ha fatto precedere l’ordinanza da un’apposita istruttoria a cura del dipartimento di salute mentale e delle dipendenze della A.S.L. territorialmente competente, che ha evidenziato come il gioco d’azzardo, nelle sue varianti “problematica” e “patologica” (cioè quelle che hanno ricadute sulla salute pubblica), coinvolga pesantemente anche la popolazione della Provincia in cui ricade il Comune interessato ...
Leggi la sentenza integrale

Dove siamo

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.