TAR CAMPANIA - SENTENZA 16.08.2021 N. 5503

E’ illegittimo il provvedimento con il quale la Soprintendenza, a distanza di 8 mesi dal ricevimento della pratica da parte del Comune in relazione ad opere abusive da condonare, eseguite su un immobile sottoposto a vincolo paesaggistico, ha chiesto integrazioni documentali. Va infatti rilevato che dal silenzio nel termine di 45 giorni contemplato all’art. 146 d.lgs. 42/04, scaturiscono precisi effetti disciplinati dalla suddetta norma atteggiandosi quale fatto giuridico costitutivo –recte, devolutivo o traslativo- della potestas per il Comune di procedere alla definizione del procedimento, esprimendo la voluntas provvedimentale sulla “domanda di autorizzazione”, siccome testualmente contemplato all’art. 146, commi 5 e 9, d.lgs. 42/04....
Leggi la sentenza integrale

 

Dove siamo

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.