CONSIGLIO DI STATO - SENTENZA 07.03.2016 N. 925

Tra i diversi orientamenti espressi dalla Corte di Cassazione, è da ritenere preferibile, in quanto maggiormente coerente con il principio costituzionale del diritto alla difesa in giudizio, l’orientamento secondo cui la volontaria cancellazione dall’albo professionale del procuratore costituito dà luogo all’applicazione dell’art. 301, comma 1, c.p.c. e determina quindi l’interruzione del processo ...
Leggi la sentenza integrale

Dove siamo

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.