TAR LAZIO - SENTENZA 28.01.2020 N. 1139

In ambito di gare d'appalto, l'omessa dichiarazione da parte del concorrente di una pregressa vicenda professionale suscettibile di integrare grave illecito professionale comporta l'esclusione automatica dalla gara senza possibilità di fare richiamo al meccanismo del soccorso istruttorio di cui all’art. 83, comma 11, D.Lgs. n. 50/2016. Difatti la condotta omissiva, in quanto tale, rileva ai fini della valutazione di inaffidabilità dell’operatore, tenuto anche conto, con riguardo al dovere di fedele redazione e presentazione del DGUE (Documento di gara unico europeo) di cui all’art. 85 D.Lgs. n. 50/2016 è l’amministrazione e non l’interessato a vagliare la sua meritevolezza e affidabilità in base ai precedenti penali...
Leggi la sentenza integrale

 

Dove siamo

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok